Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER IL CONFERIMENTO DI 81 POSTI DI MEDICI DELLA CARRIERA DEI MEDICI DELLA POLIZIA DI STATO, INDETTO CON DECRETO DEL CAPO DELLA POLIZIA - DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA DEL 5 NOVEMBRE 2018

Data:

08/11/2018


CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER IL CONFERIMENTO DI 81 POSTI DI MEDICI DELLA CARRIERA DEI MEDICI DELLA POLIZIA DI STATO, INDETTO CON DECRETO DEL CAPO DELLA POLIZIA - DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA DEL 5 NOVEMBRE 2018

Si informa che sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - 4' Serie Speciale "Concorsi ed esami" del 6 novembre 2018 - è stato pubblicato un bando di concorso, per esami, per il conferimento di 81 posti di medici della carriera dei medici della Polizia di Stato, indetto con decreto del Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza del 5 novembre 2018. Il testo del bando è consultabile sul sito Internet della Polizia di Stato (www.poliziadistato.it - alla voce "concorsi").

Gli eventuali candidati che si trovano all'estero dovranno compilare le relative domande di ammissione al concorso e trasmetterle entro il termine di 30 giorni - e che decorre dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando sulla Gazzetta  Ufficiale della Repubblica italiana - utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile all'indirizzo: https://concorsionline.poliziadistato.it/(cliccare sull'icona "Concorso pubblico").

Al termine della procedura informatica, il candidato potrà accedere unicamente tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), con le relative credenziali (username e password), che dovrà previamente ottenere rivolgendosi a uno degli identily provider accreditati presso l'Agenzia per l'Italia Digitale (A.G.I.D.), come da informazioni presenti sul sito istituzionale www.spid.gov.it.
Una volta completata la suddetta procedura online, il candidato potrà scaricare e stampare copia della domanda inviata.

Qualora il candidato volesse modificare la domanda già trasmessa, dovrà annullare la precedente e inviarne una nuova versione, entro il termine perentorio indicato nel bando, trascorso il quale il sistema informatico non riceverà più dati.


662