Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Stato civile

 

Stato civile

A norma dell'Accordo bilaterale in materia, i Comuni svizzeri inviano d'ufficio alla Cancelleria Consolare gli estratti degli atti di nascita, matrimonio e morte dei connazionali che posseggono la sola cittadinanza italiana e gli uffici consolari li trasmettono ai comuni italiani d’iscrizione AIRE per la trascrizione.
Il cittadino italiano che ha fissato la sua residenza all'estero per poter registrare atti di nascita, matrimonio e decesso deve prima iscriversi all'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (A.I.R.E.).
I cittadini italiani sono tenuti a dichiarare tutte le variazioni di stato civile (producendo i relativi atti o altra documentazione) che si verificano durante la loro permanenza all'estero all’Ufficio consolare competente per il luogo in cui si è verificato l’evento o di residenza. Gli atti di stato civile relativi ad eventi verificatisi all’estero possono essere presentati dagli interessati e da chiunque ne abbia interesse all’Ufficio consolare competente (quello di residenza dell’interessato o quello nella cui circoscrizione gli atti sono stati formati).

RICHIESTA DI CERTIFICATI

N.B.: la Cancelleria Consolare non rilascia atti di nascita, di matrimonio o di morte. Essi andranno pertanto richiesti ai Comuni competenti. Se la nascita, il matrimonio o il decesso sono avvenuti all'estero i relativi atti possono essere richiesti sia al Comune straniero che al Comune italiano che ne ha curato la trascrizione.

VARIAZIONI DI STATO CIVILE

Il settore di Stato Civile degli uffici consolari assiste i cittadini residenti nella circoscrizione nell'espletamento delle seguenti pratiche:

• Redazione del verbale di pubblicazioni di matrimonio e affissione all’albo consolare
• Trasmissione delle istanze per il cambiamento del nome o del cognome, nei casi previsti dalla normativa italiana vigente, alle prefetture competenti o ai Tribunali Ordinari
• Ricezione e trasmissione delle sentenze di separazione e di divorzio ai Comuni competenti per la trascrizione

Possono essere rilasciati esclusivamente dai Comuni italiani i seguenti documenti:

• Certificato o estratto dell'atto di nascita
• Certificato o estratto dell'atto di matrimonio
• Certificato o estratto dell'atto di morte
• Certificato di iscrizione all'AIRE
• Stato di famiglia

Vengono rilasciati esclusivamente dai Tribunali italiani i seguenti documenti:

• Certificato penale e carichi pendenti
• Sentenza di divorzio con passaggio in giudicato

 

TRASCRIZIONE IN ITALIA DEGLI ATTI DI STATO CIVILE

 

NASCITA

Trascrizione dell'estratto dell’atto di nascita di figli nati da genitori legati da vincolo matrimoniale

I figli di cittadini entrambi italiani (o di almeno uno dei due genitori con cittadinanza italiana), anche se nati all’estero ed eventualmente in possesso di un’altra cittadinanza, sono cittadini italiani. Pertanto la loro nascita deve essere trascritta in Italia.

In base alla convenzione tra Italia e Svizzera gli atti di nascita vengono trasmessi direttamente dall’Amministrazione svizzera alla competente autorità consolare italiana, che provvede a trasmetterli al Comune italiano materno per la trascrizione. In caso di “doppia cittadinanza” è necessario che il genitore consegni all’Autorità Consolare italiana un estratto dell’atto di nascita su modello internazionale CIEC per la trasmissione in Italia.

Per effettuare la comunicazione di una nascita il connazionale può consegnare direttamente in Consolato l’estratto dell’atto di nascita originale emesso dal Comune svizzero su modello internazionale (Modello CIEC) - le fotocopie non possono essere accettate - o può inviarlo per posta al Consolato utilizzando l'apposito modulo, allegando la fotocopia del documento di identità del genitore che ne fa richiesta.

Trascrizione dell'atto di nascita di figli nati da genitori non legati da vincolo matrimoniale (riconoscimento)

Nel caso in cui il minore sia nato al di fuori del vincolo matrimoniale, se si sia già provveduto al suo riconoscimento presso le Autorità Svizzere, affinché questo abbia valore in Italia l’interessato deve contattare la Cancelleria Consolare di questa Ambasciata per espletare le pratiche necessarie.

Le autorità locali trasmettono d'ufficio alla Cancelleria Consolare l’estratto dell’atto di nascita del nuovo nato o l’atto di riconoscimento paterno, se almeno uno dei genitori è soltanto di cittadinanza italiana.

L’acquisizione degli atti non è tuttavia sufficiente. Il riconoscimento effettuato all’estero secondo la normativa locale per essere valido in Italia deve rispettare le condizioni previste dal nostro Ordinamento. Sarà pertanto necessario sottoscrivere in Consolato un verbale di assenso al riconoscimento che integrerà l’atto di riconoscimento svizzero.

Sarà necessario inviare copia via mail all’indirizzo berna.statocivile@esteri.it, per la preparazione della pratica, dei seguenti documenti:

• Comunicazione di un riconoscimento prima (o dopo) la nascita
• Estratto dell’atto di nascita internazionale plurilingue CIEC del bambino
• Permessi di soggiorno (o attestazioni di domicilio se doppi cittadini o stranieri) dei genitori e del bambino
• Documenti d’identità dei genitori

Sarà proposto un appuntamento al quale dovranno presentarsi entrambi i genitori portando gli atti originali (comunicazione di un riconoscimento prima (o dopo) la nascita e estratto dell’atto di nascita internazionale plurilingue CIEC del bambino) e i propri documenti d’identità.

Il bambino, al momento del riconoscimento, verrà iscritto all’AIRE.

Il riconoscimento di figlio naturale può risultare anche da una sentenza straniera che potrà essere riconosciuta in Italia, qualora essa sia conforme ai requisiti previsti dalla Legge n.218/1995.

 

MATRIMONIO

Il matrimonio celebrato all’estero per avere valore in Italia deve essere trascritto in Italia presso il/i Comune/i di residenza competenti.

L’estratto dell’atto di matrimonio viene inviato dal Comune Svizzero direttamente all’Autorità Consolare. In caso di doppia cittadinanza di entrambi gli interessati sarà loro cura presentare un estratto dell’atto di matrimonio su modello internazionale originale (Modello CIEC) - le fotocopie non possono essere accettate - per la trasmissione in Italia.

In questo caso sarà possibile consegnarlo direttamente in Consolato - o inviarlo per posta, utilizzando l'apposito modulo e allegando copia di un documento di identità.

Matrimonio in Italia - Richiesta di pubblicazioni matrimoniali (art. 51, comma 1, del D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396)

  1. I cittadini italiani entrambi residenti in questa Circoscrizione consolare che desiderano contrarre matrimonio in Italia devono fare richiesta di pubblicazioni di matrimonio a questa Cancelleria Consolare.
  2. Nel caso in cui uno dei due nubendi risieda in Italia, la richiesta di pubblicazioni potrà essere presentata anche solo al Comune italiano di residenza. In tal caso le pubblicazioni di matrimonio saranno richieste dallo stesso Comune.
  3. Nel caso in cui uno dei due nubendi risieda in altra Circoscrizione consolare, le pubblicazioni saranno effettuate nelle rispettive Rappresentanze diplomatiche o consolari.

Le pubblicazioni matrimoniali saranno affisse sul sito web alla pagina Albo consolare - Pubblicazioni di matrimonio per un periodo di otto giorni consecutivi. Allo scadere di ulteriori 3 giorni (per la presentazione di eventuali opposizioni da parte di terzi) il Consolato trasmetterà il nulla osta alla celebrazione delle nozze al Comune italiano competente.

Si fa presente che le pubblicazioni di matrimonio devono essere effettuate almeno 2 mesi prima e non più di 6 mesi prima della data fissata per la celebrazione del matrimonio.

Devono fare le pubblicazioni di matrimonio solo i nubendi che intendono sposarsi in Italia.

Si prega di trasmettere via e-mail all’indirizzo berna.statocivile@esteri.it, con copia dei vostri documenti di identità e permessi di soggiorno o attestazioni di domicilio, il seguente formulario compilato.

Sarete ricontattati e vi saranno fornite informazioni sui documenti da produrre in base alla nazionalità di entrambi i nubendi, che andranno ritrasmessi in copia sempre via mail per la preparazione della pratica e vi sarà dato l’appuntamento, al quale dovrete presentarvi entrambi portando gli atti originali.

 

DIVORZIO

Procedura per ottenere la trascrizione in Italia di una sentenza di divorzio emessa da un Tribunale nella Circoscrizione Consolare dell'Ambasciata d'Italia a Berna. Si prega di compilare il modulo allegato.

 

MORTE

Registrazione in Italia del decesso di un italiano residente all’estero

Il decesso di un cittadino italiano avvenuto all’estero deve essere trascritto in Italia.

L’estratto dell’atto di morte internazionale (Modello CIEC) originale di un cittadino italiano viene inviato dal Comune Svizzero ove sia avvenuto il decesso all’Autorità Consolare Italiana per la trascrizione in Italia presso l’ultimo Comune di domicilio AIRE del defunto. In caso il defunto sia doppio cittadino sarà cura del parente produrre presso la Cancelleria Consolare di questa Ambasciata un estratto dell’atto di morte internazionale originale per la trasmissione in Italia.

L’estratto dell’atto di morte in originale emesso dal Comune svizzero su modello internazionale (le fotocopie non possono essere accettate) potrà essere consegnato direttamente in Consolato o inviato per posta utilizzando l'apposito modulo.

 

RICHIESTA DI CERTIFICATI DI STATO CIVILE

Il certificato può essere richiesto sia direttamente in Consolato che via posta, trasmettendo la richiesta secondo le modalità indicate al seguente link.

Si fa presente che dal momento dell’invio della richiesta via posta passeranno circa 10 giorni prima di ricevere l’atto a casa.

 

RICHIESTA DI CERTIFICATI CUMULATIVI

Il certificato può essere richiesto sia direttamente in Consolato che via posta, trasmettendo la richiesta secondo le modalità indicate al seguente link.

Si fa presente che dal momento dell’invio della richiesta via posta passeranno circa 10 giorni prima di ricevere l’atto a casa.

 

CAMBIO DI NOME O COGNOME

Premesso che le donne per l’Italia mantengono il cognome da nubile, qualunque altro cambiamento va giustificato indicando i motivi della richiesta e trasmettendo via e-mail all’indirizzo berna.statocivile@esteri.it tutti i documenti o atti o sentenze relativi al cambio effettuato in Svizzera (apostillati e tradotti) seguendo la procedura descritta al seguente link unitamente a:

- Copia di un documento d’identità
- Copia del permesso di soggiorno o attestazione di domicilio
- Istanza con l’indicazione delle motivazioni a sostegno della richiesta
- Dichiarazione relativa alla composizione del proprio nucleo familiare con generalità, data e luogo di nascita e indirizzo di tutti i componenti

Se la documentazione sarà completa vi sarà proposto un appuntamento al quale dovrete venire portando la documentazione originale.


                                                      


58