Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

ITALIA-SVIZZERA: FIRMATI DUE ACCORDI IN MATERIA DOGANALE

Il giorno 24 novembre 2015 sono stati firmati a Berna, da parte italiana dall’Ambasciatore Cosimo Risi e da parte svizzera dal Direttore Generale dell’Amministrazione Federale delle Dogane svizzere, Rudolf Dietrich, i seguenti Accordi:

  1. Accordo tra l’Italia e la Svizzera relativo all’istituzione di uffici a controlli nazionali abbinati nella stazione ferroviaria di Chiasso ed al controllo in corso di viaggio sulla tratta Lugano-Como;
  2. Accordo tra l’Italia e la Svizzera relativo alla istituzione di un ufficio a controlli nazionali abbinati al valico di Gaggiolo-Stabio.

Tali Accordi si sono resi necessari per aggiornare e sostituire le precedenti intese, firmate rispettivamente nel 1974 (Como-Lugano) e 1985 (Gaggiolo-Stabio), ai fini di una migliore organizzazione delle operazioni di controllo doganale e in modo da rendere più efficienti le procedure concordate tra le parti, limitando la sosta dei mezzi di trasporto il minimo possibile. Oltre a migliorare la razionalizzazione e velocizzazione delle operazioni, tali Accordi rispondono alle accresciute esigenze di sicurezza e presidio dei controlli alle frontiere tra i due paesi.