Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

GIORNATA DELLA RICERCA ITALIANA NEL MONDO 2023: EVENTI IN PROGRAMMA

(english below)

In occasione della Giornata della Ricerca Italiana nel mondo 2023, l’Ambasciata d’Italia a Berna, il Consolato Generale d’Italia a Zurigo e la Società Dante Alighieri di Berna sono lieti di invitarvi all’iniziativa ‘L’eredità di Galileo: Dialoghi italiani tra scienza, arte e tecnologie’, che si svolgeranno a Berna il 25 e 26 aprile e il 3 maggio.

Quattrocento anni fa, Galileo Galilei pubblicava “Il Saggiatore”, aprendo la strada al metodo scientifico basato sull’esperienza. Questo approccio allo studio della natura ha avuto impatto evidente sulla scienza e sulla tecnologia, ma anche sull’arte e sulle discipline umanistiche. Partendo da un approccio storico e metodologico, i ‘dialoghi italiani’ propongono una riflessione multidisciplinare sul nostro modo di vedere il mondo. Tra i relatori previsti: Laura Accerboni, Fabrizio Bònoli, Massimiano Bucchi, Silvio Mignano, Anna Pompei Rüdeberg, Guido Tonelli. Il programma e maggiori informazioni sono disponibili al seguente link.

Gli interventi saranno tenuti in lingua italiana, con possibilità di dialogo per il pubblico nelle altre lingue ufficiali della confederazione elvetica e in inglese. Gli incontri saranno seguiti da un aperitivo, con la possibilità di continuare la discussione con i relatori.

Ingresso libero, previa iscrizione scrivendo a: berna.rsvp@esteri.it

Invitiamo a diffondere l’iniziativa a tutti i potenziali interessati.

“Save-the-date”: I Dialoghi Italiani su Galileo Galilei continueranno con un incontro a Zurigo il 24 Maggio pomeriggio: seguiranno informazioni dettagliate

——————————————————

On the Day of Italian Research in the World 2023, the Italian Embassy in Bern, the General Consulate of Italy in Zurich and the Dante Alighieri Society of Bern have the pleasure to invite you to the initiative ‘L’eredità di Galileo: Dialoghi italiani tra scienza, arte e tecnologie’, which will take place in Bern on 25 and 26 April and 3 May.

Four hundred years ago, Galileo Galilei published ‘Il Saggiatore’, paving the way for the scientific method based on experience. This approach to the study of nature has had a clear impact on science and technology, but also on arts and the humanities. Starting from a historical and methodological approach, these ‘Italian dialogues’ propose a multidisciplinary approach on our way of seeing the world. Invited speakers include: Laura Accerboni, Fabrizio Bònoli, Massimiano Bucchi, Silvio Mignano, Anna Pompei Rüdeberg and Guido Tonelli. The programme and further information can be found at the following link.

The speeches will be given in Italian, with the possibility for the audience to ask questions in the other official languages of the Swiss Confederation and in English. The meetings will be followed by an apéro, with the possibility of continuing the discussion with the speakers.

Admission is free, subject to registration by writing to: berna.rsvp@esteri.it

We invite you to disseminate the initiative to all potentially interested parties.

“Save-the-date: The Italian Dialogues on Galileo Galilei will continue with a meeting in Zurich on 24 May afternoon: detailed information will follow